La raccolta differenziata dei rifiuti

Con le nuove disposizioni in fatto di raccolta dei rifiuti, ogni cittadino di Barcon è reso responsabile del modo in cui getta ciò che non utilizza più differenziando i materiali non riutilizzabili da quelli che ancora possono servire ritornando in produzione attraverso i metodi di riciclaggio.

Dobbiamo essere sensibili a questi problemi e per primi cercare di rispettare e far rispettare le norme che regolano la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti se occorre modificando vecchie e sbagliate consuetudini.

Viviamo in un’epoca in cui è necessario far nascere la consapevolezza che disperdere le risorse e creare inquinamento va a peggiorare la situazione del nostro territorio e quindi della nostra vita.

L’ente che regola la raccolta dei rifiuti

Il Consiglio di Bacino Priula regolamenta, affida e controlla, in base alla Legge Regionale 52/2012, il servizio di gestione dei rifiuti in 50 Comuni della provincia di Treviso.
Il Consiglio di Bacino è stato istituito dal 1° luglio 2015 e nasce dall’integrazione fra Consorzio Priula e Consorzio Tv Tre, precedenti autorità di governo competenti in materia di gestione dei rifiuti.
Il territorio ha un’estensione di 1.300 Kmq, con un bacino di quasi 554.000 abitanti su cui opera attualmente il gestore Contarina SpA.

Gestore della raccolta dei rifiuti

Contarina SpA è una società in house providing a completa partecipazione pubblica, diretta e coordinata dal Consiglio di Bacino Priula, che ne detiene la proprietà con il 100% delle quote. Si occupa della gestione dei rifiuti nei 50 Comuni aderenti al Consiglio di Bacino Priula, all’interno della provincia di Treviso, attraverso un sistema integrato che considera il rifiuto dalla produzione, alla raccolta, al trattamento e recupero, producendo un impatto positivo sia sulla natura che sulla vita dei cittadini.
Contarina si trova da anni ai vertici europei in termini di raccolta differenziata e – assieme al Consiglio Priula – rappresenta un esempio di realtà pubblica all’avanguardia nei servizi e nei risultati, operando per affiancare la comunità nel raggiungimento di un obiettivo comune: la tutela dell’ambiente.

Non bruciare rifiuti

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.