B

  1. babio = babbeo.
  2. bacaļà = stoccafisso.
  3. bacheto = bastoncino.
  4. bagigio = arachide.
  5. bagnà = bagnato.
  6. bagoļina = bastoncino da passeggio, di canna.
  7. baíl = badile.
  8. baíļa = badile grande.
  9. bajòco = baiocco, moneta di rami in uso negli Stati Pontifici.
  10. baļa = palla; sbornia.
  11. baļansa = bilancia.
  12. balcón = finestra.
  13. baļegàr = calpestare.
  14. baļéna = stecca di balena.
  15. baļéta = pallina.
  16. baļón = pallone.
  17. baļòta = tuorlo d’uovo.
  18. banchéto = banchetto.
  19. bandéta = lattoniere.
  20. bando = bando, tregua; de- = in ozio, disoccpato.
  21. barafùșoļa = confusione, parapiglia, tafferuglio.
  22. barba = zio.
  23. barbièr = barbiere.
  24. barbusso = mento.
  25. barbariòl = barcaiolo.
  26. barcaro = barcaiolo di chiatta.
  27. bardassa = ragazzo protervo, insolente.
  28. baréta = berretto.
  29. baro = cespuglio, folto di piante.
  30. barón = briccone.
  31. baronàda = bricconata.
  32. barufa = zuffa, lite.
  33. bașàr = baciare.
  34. bașariòto = persona scaltra.
  35. bașoàl = rozzo, volgare, villano.
  36. bașòto = bazzotto.
  37. bastón = bastone.
  38. bàtar = battere.
  39. batarèļa = palpitazione; essar ‘na- = persona che chiede con insistenza, petulante.
  40. batarìa = cosa vecchia, di scarto.
  41. batipani = battipanni.
  42. batízo = battesimo.
  43. batùa = battuta.
  44. baùco = stupido.
  45. bava = brezza leggera.
  46. bavariòl = bavaglino.
  47. becafigo = beccafico.
  48. becafrégoļe = pinzetta.
  49. becàr = beccare, pungere.
  50. becarìa = macelleria.
  51. bechèr = macellaio.
  52. becoļàr = sgranellare, pilluccare.
  53. becón = puntura.
  54. beļéssa = bellezza.
  55. bèļo = bello.
  56. bén = bene.
  57. beșàbeșa = vecchia bisbetica.
  58. bévar = bere.
  59. bevùa = bevuta.
  60. bevùo, essar- = ubriaco.
  61. bèzzi = quattrini.
  62. biancarìa = biancheria.
  63. bichignòl = beccuccio.
  64. biciarìn = bicchierino.
  65. bigàto = crisalide dei bachi da seta.
  66. bigòl = bicollo.
  67. bìgoļi = vermicelli, spaghetti.
  68. bișata = anguilla.
  69. bìscolo = altalena.
  70. bisnente = pezzente.
  71. bișo = bigio; pisello.
  72. bisso = verme.
  73. boassa = escremento di cavallo o di mucca.
  74. bóca = bocca.
  75. bocàl = boccale.
  1. bocata = smorfia.
  2. bòcia = ragazzo.
  3. bocón = boccone.
  4. bògoleto = chiocciolina.
  5. bójar = bollire.
  6. bójo = bollore, bollitura.
  7. bóļa = bolla.
  8. boļéta = bolletta.
  9. bóļo = francobollo.
  10. bombașóna = donna florida, morbida come la bambagia.
  11. bombéta = bombetta, cappello duro.
  12. bonamàn = mancia.
  13. bondì = buongiorno.
  14. bóndoļa = bondiola.
  15. bonóra = di buon’ora, per tempo.
  16. bonorìvo = primaticcio; per tempo.
  17. borèļa = giuoco di bocca.
  18. borétoļa = lucertola.
  19. bòri = denari.
  20. bòssa = bottiglia.
  21. bossón = bottiglione.
  22. bòta = colpo, botta.
  23. bóte = botte (resipiente).
  24. bòte = percosse.
  25. botéga = negozio.
  26. botília = bottiglia.
  27. bòtoļo = tutolo.
  28. botón = bottone.
  29. braciaļéto = braccialetto.
  30. braghe = calzoni.
  31. bransin = nasello.
  32. brasso = braccio.
  33. brentàna = fiumana.
  34. brèșega = bambino petulante, molesto.
  35. brincàr = abbrancare, afferrare.
  36. brișiòla = braciola.
  37. brìtoļa = coltellino.
  38. broàr = scottare; – i piati = rigovernare.
  39. bròca = chiodino; batar brochete = battere i denti per il freddo.
  40. broénte = bollente.
  41. bromboļa = prugna.
  42. brontoļón = brontolone.
  43. brontoļoni (- de pansa) = borbottio intestinale.
  44. brónsa = brace; – coverta = acquacheta.
  45. bròșa = brina.
  46. broșa = éscara.
  47. brùfoļo = foruncolo.
  48. brufoļóșo = foruncoloso.
  49. bruscàndoļo = luppolo.
  50. bruschìn = spazzola.
  51. bruschinàr = spazzolare.
  52. brusco = foruncolo.
  53. brușór = bruciore.
  54. brustoļàr = abbrustolire.
  55. brustoļìn (savér da -) = bruciaticcio, strinato.
  56. bruto = brutto.
  57. bubàna = abbondanza.
  58. budìn = budino.
  59. buèļa = budella.
  60. bufón = uomo scherzoso, piacevole.
  61. buļegàr = muoversi.
  62. bunìgoļo = ombelico.
  63. burascada = burrasca, mal tempo.
  64. buricinèl = marionetta.
  65. buridón = confusione, conquasso.
  66. bușa = buca; occhiello.
  67. bușaràda = fregatura.
  68. bușìa = bugia.
  69. bușièr = bugiardo.
  70. bușigàtolo = bugigattolo.
  71. bușnàr = ronzare.
  72. bușo = buco.
  73. bussoļà = ciambella.
  74. butàr = gettare; germogliare.
  75. butìro = burro.
  76. buto = germoglio.

È impossibile rendere con i segni dell’alfabeto italiano uno dei suoni più caratteristici e frequenti del dialetto trevigiano, il suono della l intervocalica di gondola, palo, bulo e simili. È un suono affine a quello di una e chiusa e breve che indichiamo convenzionalmente, con una l con un puntino sottoscritto: ļ (góndoļa, paļo, buļo).

Se una delle due vocali che precedono o seguono la l è una e, questo suono quasi si fonde con questa e sembra sparire. Ma capèlo non è capèo e tòle non è tòe.
Abbiamo quindi preferito indicarlo – capèlo e tòle -, lasciando al lettore il compito di farlo sentire nella giusta misura.

Il segno s indica la s sorda, o aspra, di soldá; il segno ș indica invece la s sonora, o dolce, di casa. Questo stesso suono, in omaggio ad una tradizione di scrittura, è indicato pure dal segno z, come in zóvene e zenòcio. Per lo stesso motivo si è conservata la x di xe.

I due accenti – l’acuto e il grave – indicano non soltanto, rispettivamente, il suono chiuso e il suono aperto della e e della o, ma anche l’accento tonico della parola, come negli esempi in questa stessa pagina. Dove questa coincidenza non era possibile, abbiamo preferito non metterli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.