Dal 2001 raccogliamo notizie, aneddoti e foto sulla vita, la storia ed il territorio del nostro paese.

santo del giorno

oggi è successo

  • 1511 Un terremoto con epicentro fra Friuli e Slovenia causa gravi danni, circa 10.000 morti e uno tsunami nel mare Adriatico che interessa Trieste e Venezia. Viene avvertito fin nelle Marche.
  • 1930 Dal suo yacht "Elettra" ancorato a Genova, Guglielmo Marconi (1874 – 1937) alle ore 11,03, accende le lampade del Municipio di Sydney tramite un segnale radio.
  • 1953 Il medico e scienziato statunitense Jonas Salk (1914 – 1995) annuncia la scoperta del vaccino antipoliomielitico.

Per la festa per il santo patrono, le associazioni paesane organizzano una grande festa comunitaria.

Abbiamo raccolto varie immagini
provenienti da archivi privati.
Ritroverai i luoghi, i volti e
le emozioni dei barconesi.

letture storiche

Il Mercato di Barcon

Lorenzo Crico, letterato parroco di Fossalunga, scrive quest’egloga rusticale nel 1802 per le nozze di Costanza Pola, figlia dei conti di Barcon, con il nobile Fontana.

letture storiche

La lacrimevole istoria del conte Titta Pola

Racconto di Luigi Urettini tratto dai Quaderni del Risorgimento che narra le vicissitudini di uno degli ultimi discendenti dei nobili Pola.

Circolo parrocchiale
Noi per Barcon

Santuario
Beata Vergine
del Caravaggio

Fondato nel maggio del 1975 ed è stato il primo gruppo formatosi nel Comune di Vedelago.

Le associazioni di Barcon,
passate e presenti.

letture storiche

La Signoria dei Castropola

Il comune polese e la Signoria dei Castropola di Camillo De Franceschi. Esiliati a Treviso, insigniti del titolo di conte e mutato il cognome in Pola, i Castropola furono artefici della storia del nostro paese.

Associazione senza scopo di lucro che opera in regime di volontariato e garantisce a tutti i genitori una partecipazione attiva alla vita dell’intero Plesso Scolastico.

Guarda le foto delle classi di coetanei di Barcon.
Contattaci se possiedi delle immagini non ancora pubblicate della tua classe.

Il toponimo barcon è riconducibile al vocabolo di radice celtica bark (capanna).
In età medievale il barco era una costruzione destinata a stallaggio e ricovero di attrezzi rurali, legnami e foraggi.