Papa Pio X

Fonte: papapiox.it

Papa Pio X

nato Giuseppe Melchiorre Sarto, (Riese TV, 2 giugno 1835 – Roma, 20 agosto 1914).

Giuseppe Melchiorre Sarto nasce a Riese (Treviso) il 2 giugno 1835, dal padre Giovanni Battista, messo comunale, e dalla madre Margherita Sanson, sarta.

Dopo i primi studi nel vicino centro di Castelfranco Veneto viene accolto nel seminario di Padova. Ordinato sacerdote nel 1858 dal vescovo di Treviso, Giovanni Antonio Farina, oggi santo. Viene dapprima inviato per nove anni come cappellano nella parrocchia di Tombolo (Pd), successivamente nel 1867 come parroco nella parrocchia di Salzano (Ve).

Nel 1875 il vescovo di Treviso, Federico Maria Zinelli, lo nomina cancelliere della Curia Vescovile, direttore spirituale del Seminario e canonico della Cattedrale.

Dopo la morte del vescovo è eletto Vicario Capitolare, per amministrare la diocesi durante la vacanza della sede, fino all’arrivo del nuovo. Nel 1884 viene nominato vescovo di Mantova, diocesi allora in una situazione difficile.

Nel settembre 1893 viene elevato alla porpora cardinalizia e nominato patriarca di Venezia, dove potrà fare il suo ingresso solo alla fine del 1894 per la mancanza del placet governativo.

Alla morte di papa Leone XIII, dopo un conclave drammatico, il 3 agosto 1903 viene eletto papa con il nome di Pio X. Sceglie come motto «Instaurare omnia in Christo». Dà il via a riforme in ogni ambito della vita ecclesiale. Con fermezza difende la fede genuina dalla sua messa in crisi da parte del modernismo e della secolarizzazione.

Dopo una breve malattia muore il 20 agosto 1914. La sua causa di canonizzazione si apre nel 1923. Viene proclamato beato da papa Pio XII il 3 giugno 1951 e dichiarato santo dallo stesso papa il 29 maggio 1954. Il suo corpo si venera nella Basilica di San Pietro.

Papa Pio X, Giuseppe Sarto

Papa Pio X sul trono pontificio
fotografia di Francesco De Federicis (originale in bianco e nero).

© Immagini e testi coperti da copyright.