Capitelli agresti

La consuetudine di posizionare immagini sacre tra le coltivazioni agricole si rifà al culto popolare dei capitelli votivi.
Di solito un capitello viene costruito come ex voto per uno scampato pericolo ma i capitelli agresti si avvicinano più alla tradizione delle rogazioni e quindi volti a chiedere la protezione divina contro le calamità naturali che potrebbero colpire i raccolti o scongiurare incidenti ai lavoratori della terra.

Negli ultimi decenni l’agricoltura non rappresenta più il settore economico trainante della nostra comunità e la meccanizzazione delle operazioni nei campi e più in generale una disaffezione alla pratica religiosa hanno portato all’abbandono delle antiche tradizioni che confidavano nell’aiuto del divino per propiziare la buona riuscita del raccolto.

Nelle campagne di Barcon resistono ancora delle testimonianze di capitelli agresti che rivelano la profonda devozione dei nostri compaesani per le figure sacre a protezione di contadini e colture.

Capitello alla devozione della Madonna

Collocato al posto di un vecchio capitello in legno ormai danneggiato dal tempo, fu inaugurato nel 1985 con una processione partita dal capitello di San Giuseppe.

Capitello alla devozione della Madonna

Inaugurato il 10 febbraio 1995, il capitello al telpone è stato collocato nel luogo dove era posizionata la figura di una madonna nera, rovinata negli anni da atti di vandalismo.

Oggi è dedicato al culto della madonna di Latina.

Capitello alla devozione della Madonna

Anche questa è un’immagine recente che prende il posto di una vecchia icona della madonna ormai deteriorata.

A quanto si dice, una cinquantina di anni fa alcuni abitanti della vicina Trevignano giravano per le campagne collocando immagini sacre nei punti che consideravano più idonei: quest’albero fu uno dei prescelti.

Capitello alla devozione della Sacra Famiglia

Capitello ligneo costruito utilizzando materiali di recupero.

Alcuni abitanti del luogo emigrati all’estero, collocarono qui delle immagini della sacra famiglia acquistate nel corso di una visita in diversi santuari italiani.

Capitello alla devozione di  San Francesco d’Assisi

Edificato in onore del santo patrono d’Italia, l’immagine del santo proviene direttamente da Assisi.

Capitello alla devozione della Madonna

Questa immagine della madonna non rappresenta un vero e proprio capitello agreste perché non si trova tra siepi e campi ma lungo la via più trafficata di Barcon.

La sua collocazione sulla cinta muraria della barchessa ha però le stesse motivazioni delle altre immagini campestri: rappresenta sempre una richiesta di protezione ma più che per i raccolti, verosimilmente per la salute di chi viaggia per la strada.

© 2020. Immagini e testi protetti da copyright.