I Sequeri

Il Sequeri è una forma di preghiera popolare cristiana, che la tradizione consiglia per recuperare le cose perdute. Il nome deriva dalla storpiatura di ‘Si quaeris miracula’…. che non sono altro che le prime...

Il beato Andrea Giacinto Longhin.

Andrea Giacinto Longhin

Andrea Giacinto Longhin, nasce a Fiumicello di Campodarsego il 23 novembre 1863 da Matteo e Giuditta Marin, contadini in affitto. Fu battezzato con i nomi di Giacinto Bonaventura.

III Armata

La III Armata

In questa occasione si vide quanto importante fosse la funzione difensiva del Piave: le acque si erano improvvisamente gonfiate, travolgendo ponti e reparti austro-ungarici, favorendo così la violenta e vittoriosa reazione della III Armata.

Battaglione “Sandro Pomini”

Il Battaglione “Sandro Pomini” è una unità partigiana riconosciuta dal C.V.L. (Corpo Volontari della Libertà – organizzazione militare partigiana della resistenza italiana, ndr), dipendente dalla Brigata “Cesare Battisti” ed ha operato durante il periodo clandestino e nella fase insurrezionale nel territorio del Comune di Vedelago.

Camillo Benso conte di Cavour

Camillo Benso conte di Cavour

Nasce il 10 agosto 1810 a Torino, allora capoluogo d’un dipartimento dell’impero napoleonico. Secondogenito del marchese Michele e della ginevrina Adele di Sellon, Cavour da giovane è ufficiale dell’esercito. Lascia nel 1831 la vita...

La canzone oscena

La canzone oscena

Nel cattolicissimo Veneto e soprattutto nel mondo rurale, i casi di perturbazione della religione erano rarissimi. Anche se non mancavano occasioni in cui il comportamento delle persone fosse considerato indecente e quindi fosse motivo di scandalo.

Generale Armando Diaz

Generale Armando Diaz

Nel cattolicissimo Veneto e soprattutto nel mondo rurale, i casi di perturbazione della religione erano rarissimi. Anche se non mancavano occasioni in cui il comportamento delle persone fosse considerato indecente e quindi fosse motivo di scandalo.

Generale Luigi Capello

Generale Luigi Capello

Luigi Capello (Intra, 1859 – Roma, 1941) è stato un generale dell’Esercito italiano durante la Prima guerra mondiale, comandante della II armata sull’Isonzo dal 1916 al 1917.

Giambattista Canal

Giambattista Canal

Giambattista Canal (Venezia, 10 settembre 1745 – Venezia, 5 dicembre 1825), figlio del pittore Fabio Canal, era noto in tutto il Veneto come abilissimo “frescante“, detto anche l’ultimo dei fa presto per l’incredibile velocità...

Gianni Rodari

Gianni Rodari

Gianni Rodari nasce il 23 ottobre 1920 a Omegna sul Lago d’Orta in cui i genitori originari della Val Cuvia nel Varesotto si trasferiscono per lavoro. Gianni frequentò ad Omegna le prime quattro classi...

Giorgio Massari

Giorgio Massari

Architetto attivo a Venezia, in Friuli e in Lombardia, operò nell’ambito di un raffinato classicismo di ispirazione palladiana (Santa Maria del Rosario ai Gesuiti, Venezia, 1726; Santa Maria della Pace, Brescia, 1736-1746; Palazzo Grassi,...

Cronistoria

Scorrendo la linea temporale dell’ultimo millennio, scopri le varie notizie su Barcon raffrontate ai grandi avvenimenti storici mondiali.

Batar Marso

Il termine “Batar Marso” deriva dal rito compiuto per lo più dai ragazzini che nei giorni del Capodanno correvano per il paese battendo violentemente “bussolotti”, lamiere, pentole e coperchi con lo scopo di far più rumore possibile per ridestare la natura dal periodo invernale.

Lorenzo Crico

Lorenzo Crico

Scrittore agrario e filantropo, nonché corrispondente dei principali intellettuali dell’area veneta, fra cui Moschini, Cicogna e Gamba. Lorenzo Crico è nato a Noventa di Piave nel 1764, fu ordinato sacerdote nel seminario di Treviso...

Papa Clemente VI

Papa Clemente VI

francese, Pierre Roger 7, 19.V.1342 -6.XII.1352 Di nobile famiglia francese, Pierre Roger era entrato all’età di dieci anni nel monastero benedettino di La Chaise-Dieu (alta Loira). Aveva studiato teologia e, successivamente, insegnato a Parigi....

Il Filò

Il termine filò era dato alle veglie invernali che la gente contadina passava nelle stalle delle case coloniche. La gente unita da parentela, d’amicizia o vicinato si incontrava per stare al caldo, risparmiando la legna e usufruendo del calore animale.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.